ACO Passavant

Centro Commerciale AURA, Roma

ACO PER I RISTORANTI DI "AURA VALLE AURELIA", LO SHOPPING MALL ALLE PORTE DEL VATICANO.

Non solo uno shopping mall, ma anche un esempio di recupero e riqualificazione dell’ex area industriale di Valle Aurelia, popolare quartiere di Roma a pochi passi dal Vaticano: il nuovo polo commerciale Aura, inaugurato nella primavera del 2018, rappresenta un progetto di rilancio e ricucitura del tessuto urbano di una zona della capitale storicamente caratterizzata dalla presenza di fornaci per la produzione di laterizi.

Il nuovo complesso architettonico, firmato da Davide Padoa dello studio Design International, sorge vicino all’ex fornace Veschi e si sviluppa su una superfice di 22mila m2 in cui trovano spazio, distribuiti su quattro livelli, 60 negozi, un ipermercato, un centro fitness, diversi ristoranti e bar collegati tra loro da percorsi pedonali e aree verdi, e due parcheggi interrati che possono ospitare oltre 700 auto.

Il centro del progetto è rappresentato da una galleria commerciale semiaperta, dove si affacciano i negozi, e che culmina con una piazza. L’elemento più caratterizzante è però la terrazza-food court situata all’ultimo piano, uno spazio aperto dal quale si può godere una vista panoramica su Roma e da cui si sviluppano numerosi percorsi che rendono il centro commerciale facilmente fruibile. Un continuo passaggio tra esterno e interno che determina un annullamento della distinzione tra i diversi ambienti, il tutto sottolineato dalla scelta dei materiali con cui è stata realizzata la copertura della terrazza, legno lamellare e vetro, che lasciano filtrare la luce naturale illuminando così tutta la galleria.

Galleria delle immagini

LE SOLUZIONI ACO PER IL TRATTAMENTO DELLE ACQUE REFLUE  

Destinato a diventare un esempio di riferimento per altri interventi simili di riqualificazione urbana, il progetto del centro commerciale Aura di Roma è stato reso possibile grazie al coinvolgimento di partner strategici come ACO.

Grazie all’expertise dell’ufficio tecnico di ACO, sono state studiate e individuate le soluzioni più indicate per il trattamento e lo smaltimento delle acque reflue dei ristoranti della galleria commerciale che contengono olii e grassi. I separatori di grasso ACO, infatti, costruiti a norma EN 1825 permettono di separare efficacemente le sostanze lipidiche ed i sedimenti presenti nelle acque di scarico derivanti dalla zona food, prevenendo possibili sversamenti in fogna che potrebbero provocare problemi come occlusioni e disfunzioni dei depuratori. Gli impianti offerti garantiscono, inoltre, una perfetta tenuta agli odori per evitare spiacevoli inconvenienti in una zona così turistica come quella dove sorge il nuovo centro commerciale.  

Nei locali tecnici posti al secondo piano interrato sono stati installati  5 separatori di grassi (4 al servizio dei ristoranti, uno per il supermercato) più 3 separatori di idrocarburi per il trattamento delle acque meteoriche raccolte nei parcheggi.   Nello specifico, per quanto riguarda i separatori asserviti ai locali della zona food, sono stati installati 4 separatori di grassi ACO LipuJet-R-SE NS 20 con a valle 4 pompe di sollevamento Muli-Pro PE K 75 duo.

Realizzati in polietilene e conformi alle norme EN 1825 e DIN 4040-100, gli impianti ACO sono stati dotati di sistema di lavaggio automatico ad alta pressione e pompa di smaltimento a supporto dell’autospurgo. In questo modo, i separatori di grassi si mantengono puliti ed efficienti nel tempo e si supera il problema dello svuotamento, reso complicato dal difficile accesso dei mezzi di spurgo, impossibilitati a raggiungere i locali tecnici. Le pompe integrate nei separatori permettono infatti di superare la differenza geodetica di 7-8 metri tra la quota dell’impianto e quella al livello della strada accessibile ai mezzi di autospurgo. Ogni separatore di grassi ha un volume superiore a 4 m3 potendo servire contemporaneamente 3 o più locali.   Di capacità inferiore ma con le stesse caratteristiche anche il separatore di grassi ACO LipuJet-P NS 4 con pompa Mulimini duo, installato per il trattamento delle acque reflue del supermercato presente nel centro Aura.  

Per il trattamento delle acque meteoriche contaminate da oli e idrocarburi raccolte nei parcheggi, i progettisti hanno invece scelto 3 separatori di idrocarburi per installazioni interrate ACO Oleopator P NS 10 con pompe di sollevamento Muli Pro Pe K 30 duo. Realizzati in polietilene, i disoleatori sono conformi alla Classe I della norma UNI EN 858 (garantiscono quindi una concentrazione di idrocarburi nelle acque di scarico minore di 5 ppm, rispettando quindi i limiti imposti dal DL 142 per scarichi in fogna ed acque superficiali). I disoleatori sono dotati di elementi a coalescenza e dispositivi automatici di chiusura con galleggiante per salvaguardare sversamenti i fogna di idrocarburi.

TOP