Soluzioni ACO SPORT per il nuovo campo di atletica di Bolzano

 

Inaugurata alla fine del 2016 la nuova veste della struttura Coni comunale di via Santa Geltrude, riqualificata con le soluzioni di drenaggio ACO specifiche per gli impianti sportivi.

 

Dal mese di ottobre del 2016 gli atleti di Bolzano possono allenarsi sulla nuova pista del campo Coni di atletica leggera in via SantaGeltrude, nel quartiere Oltrisarco, grazie all’intervento di riqualificazione promosso dall’amministrazione comunale.

Il campo di atletica, costruito nel 1968 e nel corso degli anni già stato oggetto di due interventi di ristrutturazione, non rispettava i parametri di sicurezza e non rispondeva alle norme della Federazione Italiana Atletica Leggera per lo svolgimento delle gare diurne a livello nazionale; le pavimentazioni, inoltre, nonostante gli interventi di manutenzione continui avevano raggiunto ormai un elevato stato di usura e degrado.

 

Il progetto di riqualificazione

I lavori di riqualificazione dell’impianto sportivo promossi dal Comune hanno ridefinito le caratteristiche strutturali, architettoniche, impiantistiche e funzionali del complesso, in modo da rendere omologata la struttura. L’intervento ha interessato principalmente la pista di atletica con il rifacimento completo della pavimentazione e la ridistribuzione funzionale delle attrezzature; ha coinvolto poi anche il parcheggio, con la realizzazione di una nuova area d’ingresso all’impianto sportivo, i locali di servizio per giudici e cronometristi, i nuovi posteggi per autovetture, moto e biciclette e il restyling strutturale della tribuna con la messa a norma dei locali sottotribuna e una nuova recinzione di delimitazione con la pista. La ridefinizione funzionale dell’impianto ha previsto la rimozione della pavimentazione esistente in colato, sostituita con una pavimentazione in gomma ecocompatibile omologata IAAF (International Association of Athletics Federations) con struttura a celle Bolzanochiuse a base di gomma naturale e sintetica e cariche minerali, la demolizione delle cordonate in calcestruzzo e acciaio, il rifacimento dei sottofondi, delle pavimentazioni, delle pedane e del sistema di raccolta delle acque meteoriche.

Prima dell’intervento di riqualificazione, il drenaggio dell’impianto avveniva prevalentemente per via naturale, sfruttando la capacità di assorbimento e smaltimento dell’acqua piovana da parte del terreno centrale, e tramite un tubo di drenaggio in cemento posto lungo tutto il perimetro interno della pista,.

Con i recenti lavori i progettisti hanno previsto un’ottimizzazione della capacità drenante del campo, da un lato mantenendo ubo preesistente sfruttandolo come collettore di raccolta delle acque provenienti dalla pista, dall’altra, posizionando lungo tutto il perimetro dell’anello un canale (a fessura in curva e munita di feritoie lungo tutti i tratti rettilinei) il cui scarico confluisce proprio nel tubo drenante.

Le soluzioni ACO

Per rendere più efficiente il sistema di drenaggio dell’impianto sportivo di Oltrisarco, i progettisti e l’amministrazione comunale di Bolzano hanno scelto la tecnologia e le soluzioni firmate ACO. L’interesse è caduto in particolare sul sistema ACO SPORT, progettato specificamente per gli impianti sportivi, per rendere più sicuro lo svolgimento delle gare, conservare meglio le piste di atletica e semplificare al massimo le operazioni di manutenzione. I canali di drenaggio ACO SPORT, realizzati in calcestruzzo polimerico, materiale la cui struttura resiste alla maggior parte delle sostanze chimiche, agli sbalzi termici e altamente impermeabile, sono infatti realizzati in conformità alla normativa DIN 18035 e alle disposizioni internazionali sull’atletica leggera regolate dall’International Association of Athletics Federations (IAAF).

La pista

Lungo tutto il perimetro della pista sono stati installati i canali a fessura ACO SPORT LW 125 in calcestruzzo polimerico rivestibile superiormente, senza scanalatura di ancoraggio, con un’altezza di 187 mm e una larghezza esterna di 160 mm, per un totale di 400 metri lineari, suddivisi tra canali a sezione dritta (150 metri di pista) e canali a sezione curva con raggio standard di 36,5 m (250 metri di pista). Grazie alla loro superficie interna particolarmente liscia, i canali a fessura LW 125 garantiscono un’ottima velocità di deflusso dell’acqua. Anche in fase di posa, questo prodotto si distingue per un posizionamento sicuro nel letto di calcestruzzo grazie alla sua ampia base , per il suo peso ridotto e per il sistema di maschiatura alle sue estremità che ne favorisce il processo di posa. Conformi alla classe di carico B 125 secondo la normativa UNI EN 1433, i canali della linea ACO SPORT presentano inoltre una fessura rinforzata per prevenire eventuali compressioni in fase di posa. In abbinamento ai canali LW 125, nel campo sportivo di Oltrisarco sono stati installati i pozzetti di scarico della linea ACO SPORT in calcestruzzo polimerico, con copertura a fessura e senza scanalatura di ancoraggio, con altezza 483 mm e larghezza 165 mm.

Per agevolare le operazioni di manutenzione degli impianti elettrici e idraulici, lungo la pista di atletica sono installati chiusini ACO Access Covers Uniface, nella versione in acciaio zincato 400x400 mm con profondità di incasso 70 mm e con classe di carico C 250, resistenti alla corrosione, testati e certificati secondo la normativa EN 1253-4, dotati di guarnizioni per la tenuta all’acqua e agli odori e rivestiti con il manto sintetico della pista per non ostacolare gli atleti.

La fossa per il salto in lungo

Altro elemento della linea ACO SPORT scelto dai progettisti è il collettore di sabbia in calcestruzzo polimerico ACO SPORT System 7000 con griglia e cuscinetto in gomma, canale esterno con telaio in acciaio zincato e canale interno con bordo in calcestruzzo polimerico e preforma di scarico verticale DN 110, utilizzato nella realizzazione della fossa per il salto in lungo in conformità alle disposizioni della IAAF.

Il bordopista

Per il drenaggio del bordopista i progettisti hanno invece scelto il sistema di drenaggio lineare Compasso C150Z, con sistema di fissaggio delle griglie Drainlock e telaio integrato in acciaio zincato. Il canale in calcestruzzo polimerico, conforme alla norma UNI ENI 1433, si caratterizza per la sua sezione di invaso a U, dalla larghezza nominale di 145 mm, con fondo arrotondato e dotato di preforma dello scarico verticale e di bordi sporgenti per grigliati a incasso.